spingendo la notte più in là

settembre 27, 2009 at 21:53 (libri)

2007, mario calabresi

copj13

mario calabresi, adolescente, legge l’antologia di spoon river e la madre, gemma, gli dice che quel libro lo aveva regalato pinelli a suo padre. Non erano amici, ma le manifestazioni erano occasioni in cui, seppure su sponde opposte, militanti e poliziotti erano obbligati a conoscersi. E dopo – dopo il 1969 e il 1972 – gemma capra difende la sopravvivenza dei suoi tre figli e la sua “scommettendo sulla vita”, tenendo l’odio fuori dalle loro vite. Sono pagine piene di dolore anche se questi anni sono trascorsi, come disse gemma capra, scommettendo sulla vita; è stata una sentenza di gerardo d’ambrosio a stabilire che non è stato luigi calabresi a uccidere pinelli, lo stesso giudice che ha smontato le pista anarchica per le bombe di piazza fontana.

Passa
una vela,
spingendo
la notte
più in là

tonino milite

Annunci

1 commento

  1. hotel patria, mario calabresi « un merlo canterino said,

    […] mario calabresi racconta l’italia, la scuola di via paravia a milano che chiuderà perchè ci sono più bambini stranieri – ancorché nati in italia – che bambini italiani  […]

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: