edward hopper a roma

febbraio 19, 2010 at 23:14 (pittura)

è molto bella, anche se c’è un po’ di delusione quando – sala dopo sala – non arriva il phillies bar e e nemmeno il chop-suey bar.

C’è invece una ricostruzione attenta del percorso artistico di hopper: i lavori preparatori – acquaforti, acquerelli – delle opere più famose. Efficace anche il pannello che accoglie il visitatore e che, prima di lasciarlo catturare dalle immagini, inquadra gli anni in cui hopper dipinge: il crollo della borsa, hitler in europa, la guerra nel vietnam, l’assassinio di kennedy, i dischi dei beatles, dei rolling stones e di bob dylan. E c’è anche una curiosa installazione interattiva che permette di provare la tecnica di hopper.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: