l’ultimo libro

marzo 4, 2010 at 23:08 (libri)

2007, zoran zivkovic

la quarta di copertina associa il nome di zivkovic a borges, calvino, eco, kafka: associazione assolutamente fuori luogo, non c’è niente da spartire con questi autori, né come scrittura, né come profondità, né come capacità narrativa. Il libro si legge piacevolmente come si vedrebbe piacevolmente un filmetto leggero; c’è una certa abilità nel creare un’atmosfera – forse perchè protagonista è una libreria di belgrado – mentre i personaggi hanno lo stesso spessore di un foglio A4. Appena divertenti, seppure scontate, le disquisizioni sul tea al fico o alle alghe o al volo della farfalla; carina la trovata del deja lù; oppure: “ci fissammo per un momento come per prendere di mira un bersaglio”, ma niente di più e, soprattutto, non parliamo di borges, calvino, eco, kafka! E non diciamo che è un giallo!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: