baci

luglio 31, 2010 at 21:35 (Uncategorized)

la scena finale di nuovo cinema paradiso

Annunci

Permalink Lascia un commento

A come armatura

luglio 31, 2010 at 21:18 (Uncategorized)

A come armatura
B come bravura
C è una canaglia che io porterò in questura (che mi fa proprio paura)
D come diamante
E come elefante
F è il furfante che in galera finirà
G  c’è tanta gente
H non c’è niente
I immediatamente
alla elle passerò
L l’animale
M  meno  male
N è Natale e tanti doni io avrò
O come orco

P come Pinocchio
Q questo marmocchio che a dormire adesso andrà (che domani mangerò)
R come Roma
S son le strade
T tutte le strade che a Roma porteranno
Uh che bella storia
V vi ho raccontato
Z adesso è tardi (ho tanto sonno) e a dormire me ne andrò
Sotto le lenzuola tutte le parole
fan le capriole
e un’altra storia inventerò

Permalink Lascia un commento

i due liocorni

luglio 26, 2010 at 22:50 (Uncategorized)

Ci son due coccodrilli ed un orangotango,
due piccoli serpenti e l’aquila reale,
il gatto, il topo, l’elefante, non manca più nessuno
solo non si vedono i due liocorni.

Un dì Noè nella foresta andò
 e tutti gli animali volle intorno a sé.
 “Il Signore è arrabbiato e un diluvio manderà,
voi non avete colpa, io vi salverò.”

E mentre cominciavano a salire gli animali
Noè vide nel cielo un grosso nuvolone
e goccia dopo goccia a piover cominciò.
“Non posso più aspettare, l’arca chiuderò.”

E mentre continuava a salire il mare
e l’arca era lontana con tutti gli animali
Noè non pensò più a chi dimenticò.
Da allora più nessuno vide i due liocorni.

Permalink 1 commento

6 billion others, mercati di traiano

luglio 25, 2010 at 17:47 (Uncategorized)

Nell’arco di dieci anni, yann arthus-bertrand ha ritratto il mondo dall’alto. Un giorno è rimasto bloccato in mali, per un guasto,  e ha passato il tempo a parlare con un abitante di un villaggio: la vita, i ricordi, le paure, la felicità, l’amore, il perdono, il lasciare il proprio paese, il senso della vita…Ha deciso, così, di raccogliere interviste/video in tutto il mondo: diversi operatori si sono recati in 75 paesi e in  4 anni hanno filmato volti e parole che provocano, commuovono. Un multicolore omaggio alle diversità.

L’iniziativa fa parte del progetto GoodPlanet

 

Permalink Lascia un commento

the literary cities

luglio 22, 2010 at 22:26 (libri)

ian huebert ha disegnato questa literary map di san francisco per il san francisco chronicle, ispirandosi alla literary map di st. petersburg: city of words, disegnata da vera evstafieva and andrew biliter, 2009.

tratta da questo blog

Permalink Lascia un commento

mandela day

luglio 18, 2010 at 16:57 (Uncategorized)

Permalink Lascia un commento

sand creek

luglio 15, 2010 at 21:55 (musica)

Permalink Lascia un commento

fatti non foste a viver come bruti

luglio 9, 2010 at 09:34 (Uncategorized)

da repubblica.it, alto adige

Permalink Lascia un commento

qualcosa di cui vergognarsi

luglio 8, 2010 at 13:25 (Uncategorized)

da repubblica.it

il comune di brescia e l’azienda dei trasporti forniscono ai cittadini i guanti monouso.

Permalink Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: