pasta nera

settembre 23, 2011 at 22:48 (film)

alessandro piva, 2009

La guerra è finita e l’Italia della ricostruzione è divisa: le famiglie del centro nord ospitano, tra il 1947 e il 1956, circa 70 mila bambini provenienti dalle zone più povere e devastate di roma, napoli, e altri centri del sud. La maggior parte delle famiglie è in emilia romagna e molti bambini, arrivati in queste case, hanno negli orecchi le parole dei parroci, contrari a farli partire perchè “su” li aspetterebbero i comunisti mangiatori di bambini.
E invece i “treni della felicità”, organizzati dal partito comunista e l’unione donne italiane li portano in queste famiglie povere, ma in grado di aggiungere un piatto dove già ce ne sono altri cinque o sei.
Alessandro piva racconta questo straordinario episodio di ordinaria solidarietà tra nord e sud dell’italia: un’italia povera, famiglie semplici, che hanno già quattro cinque figli e decidono di accoglierne un altro, più sfortunato.
Miriam mafai racconta la sua esperienza sul treno – 14 ore da roma a modena – con bambini che salivano su un treno per la prima volta e per la prima volta vedevano il mare e la neve.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: