onion ha visto “cesare deve morire”

maggio 5, 2012 at 23:07 (film)

paolo e vittorio taviani, 2012

“”Girato all’interno del carcere di Rebibbia, come attori alcuni detenuti anche di reati gravi, il film racconta la messa in scena del Giulio Cesare di Shakespeare: un work in motion, sulla realizzazione, sulle prove, sulla selezione degli attori. Girato nelle sue fasi principali in un BN asciutto, una fotografia con luce netta, emoziona nelle immagini, nei luoghi dove viene girato, nelle parole . Che in alcuni casi assumono significati oltre quelli per le quali sono già celebri. Pensiamo all’orazione funebre di Antonio, tenuta nel cortile del carcere, con il “Popolo di Roma” (detenuti) aggrappato alle sbarre delle celle, che partecipa e urla il suo dolore per la morte di Cesare: dove il celebre “… e Bruto è un uomo d’onore” assume un particolare significato ben compreso da tutti. La universalità del messaggio dell’autore è presente: la tragedia di Shakespeare parla di omicidio, ambizione, tradimento, onore , lealtà, vendetta, messaggi che all’interno di un luogo di detenzione sono chiari a tutti. Il film è scandito anche dai ritmi della detenzione, ogni sera il ritorno in cella, con i tempi lenti dei secondini, che riportano alla realtà quotidiana gli attori, che in una geniale intuizione, recitano ognuno nel proprio dialetto. Sorprendente la somiglianza dell’attore, romano de Roma, che interpreta  Giulio Cesare. Due frasi su tutte da citare : la prima a rappresentare la universalità del messaggio del poeta “Quanti secoli a venire vedranno rappresentata da attori questa nostra grandiosa scena, in regni non ancora nati in linguaggi non ancora inventati” ; la seconda “Da quando ho conosciuto l’arte questa cella è diventata una prigione” detta da uno degli attori/detenuti, angoscia oltre ogni limite la consapevolezza della costrizione mentale, oltre che fisica. In breve, un piccolo gioiello, un capolavoro, una speranza per il cinema.””

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: