buon anno, sarajevo

gennaio 6, 2013 at 17:53 (film)

aida begić, 2012

sarajevo

la guerra dei balcani, iniziata nel ’91, resta  – indelebile – in coloro che erano bambini e ragazzini in quegli anni: alcuni sono orfani, altri sono stati privati dell’infanzia e dell’adolescenza.

Per non parlare dei danni materiali e morali inflitti alla città, la bellissima sarajevo,  adagiata in una valle circondata dalle colline, in  una splendida posizione geografica che ha reso drammaticamente  facili i bombardamenti sulla popolazione civile.

Il film parla di questo: la difficoltà e l’angoscia di una giovane che decide di prendersi cura del fratello più piccolo, invece di lasciarlo all’istituzione che si occupa degli orfani di guerra.

Un lavoro malpagato, ingiustizie e soprusi dai potenti, il fratello facile preda della criminalità, una storia d’amore rifiutata, un velo che le procura discriminazioni:  la vita di rahima è monotonamente  difficile e triste, e la regista avrebbe potuto raccontarla in tanti modi;  invece ha scelto il  modo “difficile e triste”  anche visivamente, con una soggettiva continua, sempre uguale –  rahima di fronte e di spalle – che attraversa la periferia di sarajevo, di notte e con la nebbia,   e usando la telecamera come i registi di dogma 95.

Questa scelta rende difficile seguire il film – bello nel senso di importante e serio – perché il pesante linguaggio cinematografico prevale sui contenuti.

L’efficacia di un film di questo tipo non è necessariamente garantita dalla simmetria tra contenuti  e forma secondo la quale una storia seria e importante deve avvalersi di un linguaggio pesante.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: