incontro con benjamin markovits

luglio 22, 2013 at 22:54 (libri)

index

Benjamin  markovits  incontra i suoi lettori per parlare del suo libro un gioco da grandi e le sue risposte arricchiscono e rendono più emozionante il suo romanzo.

La convinzione che i familiari siano le uniche persone a sapere tutto di noi viene meno quando ben si ritrova da solo, in una piccola città della germania, in mezzo a giovani e coach che non sanno niente di lui, ma con i quali condivide tutte le tensioni, le difficoltà e le emozioni  del basket.

Di solito si cerca di far sembrare vere le cose inventate. Nei miei romanzi cerco di fare l’opposto. Nel terzo libro della trilogia su Byron ho provato a descrivere la fine di un matrimonio, il mio. Se avessi usato il mio nome, l’avere una relazione mi sarebbe apparsa un’enormità. Ho cambiato il nome ed è diventato plausibile per il personaggio avere una miriade di storie…

“Una delle cose che riceviamo dai libri è una conversazione autentica: lo scrittore l’avvia e il lettore può partecipare. L’incontro con lo scrittore può risolversi in una delusione perché dal vivo la conversazione viene così spesso interrotta dai soliti convenevoli…”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: