sconosciuti, la nostra personale ricerca della felicità

gennaio 5, 2014 at 21:01 (Uncategorized)

L’idea è bella e anche le storie che si raccontano nella trasmissione sono belle perché sono vere.

La trasmissione, probabilmente, si avvale, anche, del ricchissimo materiale proveniente  dall’archivio dei  diari di saverio tutino, a pieve santo stefano.

cartello_diari_pieve

Alcune storie sono straordinarie – la realtà supera la fantasia – e altre ordinarie, ma tutte ugualmente interessanti e  raccontate con grande naturalezza dai protagonisti. E allora perché la voce fuori campo  commenta le storie con tanta banale ripetitività, usando un linguaggio, da una parte, povero e semplicistico, dall’altro infarcito di citazioni letterarie. E anche la musica, lenta e ripetitiva,  sembra essere stata scelta con la stessa logica con cui la regia ha deciso di usare un registro banale nel commento fuori campo. La scelta di sovrapporre una sceneggiatura, dove non ce ne sarebbe stato bisogno, offusca l’efficacia del racconto personale, intimo.

1381957_588779161158041_224206932_a

questa la home page 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: