mia madre

maggio 2, 2015 at 17:24 (film)

nanni moretti, 2015

 

 

465231  Certi sentimenti sono uguali per tutti, diverso è il modo di viverli e nanni moretti riesce a raccontare i suoi in modo così discreto ed essenziale che non si fa fatica a riconoscersi in quel dolore, a identificarsi in quello stato d’animo. Non c’è alcuna retorica, non c’è furbizia, nanni moretti non gioca con il dolore. C’è soltanto la verità dei sentimenti che si provano in questi momenti:  impotenza,  frustrazione,  sensi di colpa. Un film bellissimo, in cui all’intimità del dolore si contrappone la performance – imperdibile –  del grande john turturro; non è il ballo di john travolta e uma thurman in pulp fiction, ma è imperdibile.

E una scena fa pensare agli angeli di wim wenders nel cielo sopra berlino

Dalla colonna sonora, leonard cohen e jarvis cocker

Permalink Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: